Interni di Bertolino
Interni di Bertolino

Il MDF (Medium density fiberboard, pannello di fibra a media densità) è un derivato del legno: è il più famoso e diffuso della famiglia dei pannelli di fibra comprendenti tre categorie distinte in base al processo impiegato e alla densità: bassa (LDF), media (MDF) e alta (HDF).

La materia prima utilizzata comprende molti tipi di legno, siano essi tondame, scarto o cascame di lavorazione, preferibilmente di conifera. Partendo dal tondame, esso viene di solito prima scortecciato, poi cippato, con l'ausilio di sminuzzatrici o frammentatrici, e poi selezionato e controllato per eliminare eventuali tracce estranee ed eventuali pezzi troppo grandi mal sminuzzati. In alcuni casi il tondame viene cippato in bosco senza essere scortecciato, anche se un'eccessiva percentuale di cortecciatende a peggiorare le caratteristiche dei pannelli. La raffinazione per trasformare i frammenti di legno in fibra, viene eseguita attraverso la macinazione per rompere i legami esistenti e formare una pasta di fibre, facilitata da immersione in acqua, l'ausilio di vapore e calore o con trattamenti chimici a base di sostanze alcalineche indeboliscono i legami della lignina, e può avvenire attraverso due diversi procedimenti: per via secca, e per via umida.

Il pannello ottenuto ha un' ottima lavorabilità con tutti macchinari per il legno massello. Può essere tornito, scavato, sagomato anche in maniera complessa. Di solito si usa per le finiture laccate in quanto non presentando “trucioli” i bordi saranno regolari con un' ottima resa finale. Può essere rivestito con tutti i materiali inclusa l'impiallacciatura. In questo caso bisogna fare attenzione che potrebbe essere venduto per legno massiccio ad un cliente non esperto. 

Ante bugnate in Mdf

Informazioni

Il mio sito web

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pierluigi Bertolino Torino info@internidibertolino.eu