Interni di Bertolino
Interni di Bertolino

L'impiallacciatura è un'operazione che viene eseguita in falegnameria e consiste nel ricoprire un legname non pregiato od un pannello con un sottilissimo tranciato di legno detto piallaccio. Nel caso del legno, ne viene usato uno pregiato, lungo la vena o controvena o nella radica dell'albero, in modo da dare al prodotto la sembianza di una”essenza” di grande qualità.

Il termine "impiallacciatura" viene comunemente utilizzato, in modo improprio, per indicare qualsiasi rivestimento di un legno non pregiato, includendo anche quelli effettuati, ad esempio, con resine melamminiche (pannelli nobilitati) o tranciato di legno. Il tranciato di legno viene giuntato in modo da ottenere dei pannelli di varie misure e secondo diversi metodi di composizione. Una caratteristica importante dei piallacci è la simmetria del disegno data dalle venature del tronco da cui è stato ricavato. Gli abili ebanisti dell'ottocento riuscivano a realizzare dei veri e propri disegni realizzando così delle opere d'arte. Ancora oggi in molte parti del mondo esistono artigiani capaci di realizzare dei disegni utilizzando tranciati di legni di differente colore. Tale arte detta ”tarsia” è raramente realizzata a mano libera, ma sempre maggiore è l'utilizzo di macchine da taglio a pantografo, e spesso elettroniche anche a taglio laser.

 

Le ante impiallacciate hanno bisogno di una manutenzione e una pulizia attenta per ridurre al limite il pericolo di danni, patiscono il calore soprattutto quello umido.

Durante la loro lavorazione, le aziende di fascia medio alta-alta, seguono la "biglia" (la venatura) per avere un risultato unico ed irrepetibile. 

Informazioni

Il mio sito web

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pierluigi Bertolino Torino info@internidibertolino.eu